Articoli marcati con tag ‘melanzane’

Melanzane ripiene al forno

Su Torino si è appena abbattuto un simil tornado di dimensioni epiche.

Pioggia, grandine, vento, tuoni e lampi. Non ci siamo fatti mancare proprio niente!

La bandiera tricolore, residuo dei 150 anni per l’Unità d’Italia ancora fieramente appesa si è sbrindellata come se fosse stata un tovagliolo di carta, le mie povere piante sono state strapazzate e maltrattate. Le aromatiche tutto sommato ce l’hanno fatta, ma le viole e le mie petunie temo mi abbiano abbandonato per sempre…al posto dei loro bei fiori solo qualche ceppo moncherino.

Il tavolino e le sedie del terrazzo capovolte e rovesciate…il mio povero balcone!

Il lato positivo è stato l’aver smorzato un po’ il caldo afosissimo di questi giorni, per la serie, un uovo lasciato sul balcone si sarebbe tranquillamente rassodato nel giro di 5 minuti!

Parlando di cose invece piacevoli e gustose, questo è il periodo della frutta e della verdura più buona, tra quelle che preferisco ci sono le melanzane, così cerco sempre nuovi modi di prepararle!

Questa ricetta l’ho presa dal meraviglioso Cucchiaio d’Argento, un po’ riadattata in base a cosa avevo in cucina, ma grossomodo la ricetta è quella.

Il risultato golosissimo è questo:

 

gli ingredienti per due persone sono:

1 melanzana

1 mozzarella

4 filetti di acciuga sott’olio o 2 sotto sale

origano

1/2 cipolla rossa

qualche foglia di basilico

4-5 cucchiai di passata di pomodoro

olio extra vergine di oliva

sale

pepe

 

Per prima cosa lavate e spuntate la melanzana.

Tagliatela nel senso della lunghezza e dividetelo in due metà. Scavate la polpa e riducetela in pezzettoni lasciando circa 1/2 cm di bordo.

Mettete i pezzettoni di melanzana in uno scolapasta e cospargeteli di sale, mettete sopra un piatto con a sua volta sopra un peso e fate riposare per circa 1 ora, in modo che le melanzane perdano la loro acqua di vegetazione.

Passato questo tempo sciacquate le melanzane e sminuzzate la polpa.

Mettete la polpa in una ciotola, aggiungete la mozzarella tagliata a tocchetti, la cipolla a pezzetti, le acciughe sminuzzate e regolate di sale, pepe, origano, qualche foglia di basilico e olio extravergine di oliva.

Usate questo composto per farcire i gusci di melanzana, coprite la superficie con un paio di cucchiai di salsa di pomodoro.

Disponete quindi le melanzane in una terrina leggermente unta di olio e infornate, in forno già caldo a 200°, per circa 30-40 minuti.

Servite preferibilmente calde, anche tiepide però non sono niente male!

Prima di servire guarnite con qualche foglia fresca di basilico e un filo di olio extra vergine di oliva

Buon appetito!

Melanzane saporite

Allora, questo piatto deriva da un errore…

Nei giorni in cui ero sommersa dalle melanzane cercavo ricette nuove per prepararle. Su un ricettario che ho a casa avevo trovato una bella ricetta, umbra o abruzzese, non ricordo di preciso. La melanzana andava tagliata a metà, incisa, condita e cotta al forno. Allora, dopo averla affettata a fettine mi sono accorta di aver sbagliato tutto. Ho fatto però di necessità virtù e l’ho usata così.

Il risultato è stato niente male, sia come gusto che come aspetto!

Il procedimento è questo:

prendete 1 melanzana, lavatela, eliminate le estremità e affettatela a fette di circa 1/2 cm di spessore. Mettetele in uno scolapasta in strati e salate, coprite con un peso e lasciate riposare circa un’ora per perdere l’acqua amarognola. Sciacquatele e asciugatele. Prendete una teglia e coprite di carta forno. Iniziate a comporre la teglia così:

fate uno strato di melanzane, conditele con dell’olio (circa 1/3 di bicchiere) in cui avrete disciolto grossolanamente 3 acciughe sotto sale, insaporite con della cipolla di Tropea, olive taggiasche  denocciolate e sminuzzate, capperi, prezzemolo, rosmarino, sale, pepe, origano e pecorino. Terminato uno strato iniziate a farne un altro procedete sempre nello stesso modo.

Conclusa la preparazione infornate a 180° per circa 45-50 minuti, coprendo la superficie della teglia con dell’alluminio.

Gli ultimi 10 minuti di cottura togliete l’alluminio e fate proseguire.

Provate e fatemi sapere!

Buon appetito!

Cous cous con melanzane, uvetta e pinoli

Come vi ho già detto ho il frigorifero che erutta melanzane…

Come se non bastasse ieri sera la mamma di Luca ci ha mandato una teglia di…Parmigiana, credo che mi trasformerò io stessa in una melanzana uno di questi giorni.

Comunque, ieri non avevo idea di come prepararla e poi mi è venuta un’idea, un velocissimo cous cous con melanzane, pinoli, uvetta e tanta menta.

Ecco il risultato!

Per farlo ho usato:

1 tazza di cous cous

1 tazza di acqua

1 melanzana di dimensioni medie

1 carota

1/2 cipolla

una manciata di foglie di menta

una manciata di foglie di basilico

1 limone

una manciata di pinoli

una manciata di uvetta

olio, sale, pepe, curry

 

Si, lo ammetto ho usato il cous cous precotto, quello che si prepara velocemente. Non avevo tempo e poi a casa non ho la pentola per il cous cous…sono perdonata?

Ho preso una padella e ho messo un cucchiaio di olio, ho versato dentro il cous cous e l’ho fatto tostare, dopo circa un paio di minuti l’ho coperto con la stessa quantità di acqua bollente (ho usato solo l’acqua perchè il preparato con le melanzane era già parecchio saporito, in alternativa si può preparare un brodo vegetale), dopo circa 30 secondi ho spento il fuoco e ho coperto il cous cous con un coperchio.

Ho preso un altra padella dove ho messo olio e cipolla tagliata non troppo fine, ho poi aggiunto le melanzane (che prima avevo fatto spurgare) tagliate a tocchetti. Ho insaporito con il sale, ho coperto e ho fatto cuocere per qualche minuto sempre a fuoco medio-basso, se vedete che tende ad asciugare aggiungete un goccio di acqua, dopo qualche minuto ho condito le melanzane con un cucchiaino di curry, parte delle foglie di menta tagliate a pezzetti, il basilico, i pinoli e l’uvetta (io non l’ho ammollata perchè il sugo era già abbastanza umido), ho fatto cuocere ancora qualche minuto, sempre coperto.

Nel frattempo ho sgranato il cous cous con le mani, l’ho condito con il succo del limone, un pizzico di curry, sale e pepe e una carota tagliata a tochhetti piccoli.

Finito di cuocere il sugo l’ho aggiunto al cous cous, ho regolato con l’olio (se serve aggiungete sale-pepe-curry a piacere) e con le rimanenti foglie di menta e basilico.

Per servirlo, una volta intiepidito, ho utilizzato delle cocottine di alluminio usa e getta, in modo da dare al cous cous una forma più ordinata.

Secondo me con questi gusti, sarebbe perfetto aggiungere anche dei tocchetti di pesce spada o tonno appena scottati…

Provate e fatemi sapere!

 

Involtini di melanzane

Come ho già accennato sulla mia pagina facebook, in questi giorni ho il frigo che scoppia sotto il peso di melanzane, peperoni e zucchine. Il grosso arriva dall’orto dei genitori di Luca, quindi devo trovare modi nuovi e non noiosi di preparare queste verdure.

Ieri sera ho pensato di usarne una parte per dei gustosissimi involtini di melanzane. Molto leggeri perchè le melanzane non sono fritte ma grigliate, ottimo piatto unico o antipasto per una cena con altre portate.

Ecco qua gli ingredienti per 4 persone (circa 3 – 4 involtini a testa)

1 melanzana abbastanza grande, altrimenti 2

500 gr di pomodori da sugo

100 gr di caciocavallo

50 gr di ricotta dura

una decina di foglie di basilico

prezzemolo

cipolla

olio extravergine di oliva

sale

pepe

 

Lavate le melanzane, togliete le estremità e affettatele per il lungo (le fette dovranno essere spesse circa 5 mm, se troppo sottili rischiano di bruciare sulla griglia), mettetele in uno scolapasta, cospargetele di sale grosso e fatele riposare per circa 1 ora, in questo modo perderanno l’acqua di vegetazione che da loro quel retrogusto amarognolo.

Nel frattempo potete preparare il sugo, incidete una croce sulla base dei pomodori, tuffateli in acqua bollente per circa 30 secondi, scolateli e sbucciateli. A questo punto riduceteli in pezzettoni ed eliminate parte dei semi. Mettete in padella un paio di cucchiai di olio, 1/4 di cipolla e appena questa inizia a imbiondirsi aggiungere i pomodori. Salate il sugo, regolate con del pepe a piacere e fate cuocere per circa una decina di minuti.

Grigliate le melanzane, dopo averle leggermente unte di olio, e tenetele da parte.

Ora potete comporre gli involtini. Stendete un leggero strato di sugo sul fondo della pirofila da forno e aggiungete un po’ di ricotta grattuggiata. Prendete una fetta di melanzana grigliata, stendete sopra un velo di sugo, appoggiate un pezzetto di caciocavallo (o di provola, a seconda di quello che preferite), un po’ di trito di prezzemolo e chiudete, arrotolando e bloccando con uno stecchino.

Continuate così fino a che non avete preparato tutti gli involtini, disponeteli nella pirofila, cospargete con il sugo che è avanzato, la ricotta dura e qualche foglia di basilico.

Infornate, in forno già caldo a 180° forno statico, per circa 30 minuti (in questa fase coprite la pirofila con della carta stagnola), passato questo tempo scoprite la pirofila, impostate il forno ventilato e proseguite la cottura per altri 5 – 10 minuti.

Il risultato sono questi buonissimi involtini (prima di servirli eliminate gli stuzzicadenti!):

Un piccolo suggerimento, io ho utilizzato del caciocavallo, eviterei di usare della mozzarella perchè in cottura perde molta acqua e il piatto verrebbe “brodoso”. Se la cottura è più lunga, come nel caso della parmigiana, la mozzarella va benissimo, ma in casi come questi meglio un formaggio leggermente più stagionato che perde quindi meno liquidi!

Buon appetito!

Bicchierini di parmigiana – Parmigiana in a little glass!

Questa ricetta non è altro che la rivisitazione alleggerita di un grande classico della cucina italiana: la parmigiana di melanzane.

La parmigiana è da sempre un piatto amato da tutti, presente sulle tavole nei giorni di festa, ma anche nei tupperware in spiaggia. Diciamoci la verità buona è buona, anzi buonissima. Purtroppo non è altrettanto leggera, anzi!

In questo caso la versione che vi presento ha sicuramente molte meno calorie dell’originale, le melanzane infatti non vengono fritte ma grigliate e anziché un sugo di pomodoro si utilizza una dadolata fatta sul momento. Ad essere originale è la presentazione, io l’ho pensata in bicchierini a base quadrata, ideale per un aperitivo sfizioso, magari in piena estate su una bella terrazza, perché no vista mare.

 

 

Ingredienti per 4 persone:

1 melanzana non troppo grande

4 o 5 pomodori maturi

1 mozzarella

basilico

pinoli

olio

sale

pepe

La preparazione è molto semplice, per prima cosa lavate e affettate la melanzana, non troppo sottile per evitare che bruci anziché grigliare. Io solitamente non la sbuccio del tutto, preferisco lasciare delle “strisce” di buccia, mi piace esteticamente come rimane. Una volta affettata io metto le fette di melanzana su uno scolapasta, le ricopro di sale grosso, a strati e appoggio sopra un peso in modo da far perdere l’acqua di vegetazione amarognola. Dopo circa mezz’ora strizzo le fette di melanzana ed elimino il sale grosso strofinandole o se non si elimina, passandole velocemente sotto l’acqua. A questo punto si possono grigliare, l’importante è che la griglia sia ben calda. Prima di cuocere le fette le ungo leggermente d’olio. Mentre mi occupo della cottura preparo una dadolata di pomodoro molto sottile e la condisco con olio, pepe, basilico e un pizzico di sale (non molto per evitare che i pomodori perdano troppa acqua). Con il resto del basilico preparo un pesto “sprint”, frullandolo con olio, sale, pepe e qualche pinolo. A questo punto, man mano che le fette sono pronte inizio a costruire il bicchierino. Basta alternare una fetta di melanzana, qualche cubetto di mozzarella, del pomodoro, qualche goccia di pesto e di nuovo melanzane, mozzarella…ecc ecc.

Una volta pronti l’ideale è far riposare i bicchierini in frigo in modo che tutti i sapori leghino bene tra di loro. È un piatto ideale da servire a temperatura ambiente, occorre quindi ricordarsi di tirarlo fuori dal frigo almeno un’oretta prima di servirlo, è ottimo anche perché può essere preparato con tranquillità anche il giorno prima.

 

Raffaella dell’Enoteca Rossini consiglia di bere con questo piatto  un Sicilia igt Shiraz  2008 Antonello Cassarà

Buon appetito!

 

Parmigiana is one of the most famous and popular Italian dishes in the world, I like it very much. Expecially in summertime, when eggplants are fresh and available!

The Parmigiana I am presenting has surely a lot less calories as the original, in fact, the eggplant is not fried but grilled and instead of tomato sauce you use fresh tomatoes chopped at the moment.

The original touch is the presentation, I have thought it in small glasses with a square base, ideal for a delicious drink, maybe in the middle of the summer on a beautiful terrace!

What you need for 4 servings:

1 eggplant

4 or 5 ripe tomatoes

1 mozzarella

Basil

Pine nuts

Extra virgin olive oil

Salt & pepper

Parmesan cheese

 

Preparation is easy.

First of all wash and dry the eggplant and the tomatoes.

Slice the eggplant (without peeling) into slices not too thin. Put the slices into a colander and sprinkle with salt. Covered it up with a dish and a weight for 1 hour.

After 1 hour squeeze the slices and rinse them under the water. Dry and grill them (before grill the slices oil them with a few drops of extra virgin olive oil).

At the same time chopped the tomatoes and dress them with salt, pepper, a few leaves of basil and extra virgin olive oil (just 1 or 2 spoons). Chopped also the mozzarella.

With the other leaves of basil made a fresh pesto. Put together into a mixer basil, 2 spoons of Parmesan cheese, salt, pine nuts and extra virgin olive oil.

Now you can “make” the glasses!

You have to alternate: 1 slice of eggplant, 1 spoon of tomatoes, 1 spoon of mozzarella, 1 teaspoon of pesto and then again eggplant, tomatoes, mozzarella and pesto on top.

Let the glasses into the fridge for 1 hour before serve!

Bon appetite!

Ricerca veloce
Iscriviti alla newsletter

E-mail:

Iscriviti
Cancellati

Link sponsorizzati